guida ai servizi per i cittadini
  • Dove mi trovo:
  • Sposarsi
Prima di celebrare un matrimonio, civile o religioso, occorre procedere alle pubblicazioni (il cosiddetto "consenso").
A tal fine gli sposi devono concordare un appuntamento con l' Ufficio Servizi Demografici che provvederà ad acquisire d'ufficio la documentazione necessaria.
In caso di matrimonio con rito cattolico, gli sposi devono concordare con il parroco un appuntamento per le pubblicazioni canoniche, da effettuarsi prima delle pubblicazioni civili.
Lo sposo che sia cittadino straniero deve consegnare anche un documento rilasciato dal consolato del suo Paese nel quale si attesta che può validamente contrarre matrimonio. Tale documento, prima di essere consegnato agli Uffici Comunali, deve essere legalizzato presso la Prefettura. 


Per quanti desiderino sposarsi con rito civile nel Comune di Albiate, sono messe a disposizione l'Ufficio del Sindaco (collocato al secondo piano della Villa Campello), la sala del Consiglio Comunale e la sala di rappresentanza (entrambe collocate al piano terra della stessa Villa Campello).

Non è richiesto alcun rimborso spese per la celebrazione nell'Ufficio del Sindaco, mentre per l'utilizzo delle sale è richiesto un rimborso spese di 100 euro per i cittadini albiatesi, di 500 euro per i non residenti e di 600 euro per i non residenti che volessero celebrare il matrimonio il venerdì pomeriggio.

I matrimoni vengono celebrati da lunedì a venerdì sia al mattino (ore 10.00 - 11.30) che al pomeriggio (ore 15.30-17.30), il sabato solo al mattino. Nell'Ufficio del Sindaco i matrimoni vengono celebrati esclusivamente nei normali orari di apertura al pubblico dell'Ufficio Servizi Demografici.

Per prassi, la data del matrimonio con rito civile presso la Villa Campello non può essere concordata in data anteriore ai sei mesi precedenti la celebrazione.

Maggiori informazioni possono essere richieste all' Ufficio Servizi Demografici

Torna alla guida